Scuole di strada

In Haiti 1 bambino su 2 non ha accesso alla scuola primaria. 1 ragazzo su 3 è completamente analfabeta.

Le “Scuole di strada” sono state organizzate da N.P.H. per i bambini che appartengono a famiglie troppo povere per frequentare la scuola, per poter mangiare, per essere curati se malati. Padre Rick, direttore di N.P.H. Haiti, le descrive con la parola creola “encadrement”: abbraccio di amore, accoglienza, protezione, guida per la costruzione di un futuro che questi bambini altrimenti non avrebbero.

Le Scuole di strada N.P.H. sono 17, purtroppo 16 sono crollate, ma sino al terremoto hanno accolto ogni giorno nei più poveri sobborghi di Port au Prince, in fabbricati di lamiera, sono arrivate ad accogliere ogni giorno 6.000 bambini tra i 2 e 16 anni, assicurando loro programmi scolastici ed educativi, acqua, cibo, una divisa pulita, libri, matite e quaderni, vaccinazioni e cure mediche.

Lo scopo delle Scuole di strada è sottrarli ai rischi di abusi, droga, prostituzione, lavoro minorile, che la vita di strada comporta, fornire loro e alle loro famiglie cibo ogni giorno; vaccinarli e curarli se malati; dotarli di un’istruzione di base che possa permettere loro di accedere a scuole riconosciute e imparare un mestiere, per diventare cittadini indipendenti, ma soprattutto restituire loro dignità ed umanità trasmettendo valori ed esperienze positive, la fiducia in se stessi e nel mondo che li circonda.

Un’opportunità di lavoro per ex ragazzi di strada

Gli insegnanti sono oltre 100 e quasi il 50% è costituito da ex ragazzi di strada cresciuti nell’Orfanotrofio N.P.H. di Haiti, che in questo modo trovano un’occupazione che permette loro di sopravvivere.

L’aiuto dall’Italia: il sostegno di Fondazione Mediolanum

Le Scuole di strada sono gratuite e per poterne sostenere i costi, che sono costituiti soprattutto dagli stipendi degli insegnanti e del personale che cucina i pasti, cibo, libri e quaderni, sono indispensabili tanti aiuti, molti dei quali arrivati dall’Italia. In particolare Fondazione Mediolanum con il progetto Piccolo Fratello Haiti ha sostenuto 4 Scuole di strada in 3 anni e donato un watertruck per la distribuzione dell’acqua potabile.

Il programma di autofinanziamento “Watertruck”
 
 
 

 

Ogni scuola di strada ha un team di ragazzi, molti ex pequenos o abitanti nei bassifondi, ai quali viene data la responsabilità di avviare e gestire attività collaterali alla scuola e di servizio alla comunità per raccogliere fondi e autofinanziarsi. Uno è il servizio “watertruck”: con l’uso di due camion, di cui uno già donato da Fondazione Mediolanum, N.P.H. distribuisce acqua potabile alla povera gente e la vende  a famiglie e istituzioni con maggiori possibilità, dà lavoro a due ragazzi come autisti, finanziando completamente una scuola di strada per un anno.

Padre Rick Frechette distribuisce acqua nei bassifondi di Port au Prince

AIUTACI!

Con il Tuo contributo, anche piccolo, puoi  dare un futuro a un bambino dei quartieri più poveri di Port au Prince e dargli un futuro lontano dalla strada.

 1 bambino a scuola per 1 mese (cibo, libri, quaderni etc) 15 euro

1 bambino a scuola per 1 anno scolastico 150 euro

1 classe di 15 bambini per un anno scolastico 2.250 euro

Dona subito!