Al via il progetto di formazione di chirurghi pediatrici al St Damien. Maria Grazia è il primo chirurgo volontario italiano partito per potenziare l’attività.

Maria Grazia, chirurgo all’Ospedale di Pescara e presidente della Ada Manes Foundation for Children Onlus, è la prima volontaria italiana partita per avviare in Haiti il neo nato progetto di formazione di chirurghi pediatrici al St. Damien.

Oggi in Haiti, un paese di 11 milioni di abitanti, la metà sono bambini, esistono solo 3 chirurghi pediatrici e 2 di questi operano al S. Damien. All’esterno esistono cliniche private dove il costo di interventi salvavita è inaccessibile alla maggioranza delle famiglie.
La Fondazione si è impegnata per potenziare l’attività chirurgica dell’Ospedale S. Damien, assicurare assistenza 24ore/24 salvando più vite possibile, far sì che diventi polo per la formazione di nuovi chirurghi pediatrici in Haiti e ha stretto una partnership con la Società Italiana di Chirurgia Pediatrica (SICP), per un progetto triennale che prevede la presenza in Haiti a rotazione di chirurghi italiani volontari per la formazione al personale medico e infermieristico del reparto di chirurgia e a giovani specializzandi dell’Università, creazione di una scuola di specialità in chirurgia pediatrica, riduzione del costo per intervento, incremento progressivo del numero bambini operati/anno, che passeranno dagli attuali 500 a 1500.

Sono qui da soli 5 giorni e mi sembra di esserci da sempre!
Sono stata accolta al mio arrivo dalla Dott.ssa Gautier, Direttrice sanitaria dell’Ospedale St Damien, molto ospitale e gentile, che mi ha fatto visitare tutti i reparti dell’Ospedale presentandomi a tutti.
La prima impressione è di una realtà veramente importante nel contesto sociale haitiano dove la natalità è altissima cosi come la mortalità infantile…e la messa del mattino che ho seguito dal primo giorno, celebrata da Padre Rick e Padre Enzo, ne è una commevente prova.
Ho conosciuto il Dr.Osnel Luisma, chirurgo, persona gentile e garbata, con il quale abbiamo concordato il programma per i due fellow Dott.ssa Sandra Ceriné e Dr Steve Gabriel Pierre, già specializzatisi in chirurgia generale qui in Haiti.

 
Lunedì abbiamo quindi iniziato la mattinata con la prima lezione sulle patologie più frequenti in chirurgia pediatrica: ernie inguinali, ombelicali, idroceli, testicoli ritenuti, varicocele approfondendo la embriologia, fisiopatologia, diagnostica, indicazioni chirurgiche, tecnica chirurgica e complicanze.

IMG_1249 (600 x 450) 
Abbiamo quindi visitato i bimbi ricoverati e quelli presenti in ambulatorio e abbiamo riscontrato numerose patologie che opereremo nei prossimi giorni.

 
Abbiamo poi iniziato la prima seduta operatoria, non molto fitta di inteventi perchè dei quattro previsti ne abbiamo potuti operare solo due per indisponibilità dell’anestesita uno e per malattia l’altro.
Il primo, un bimbo di 15 mesi con testicolo bil.alto, all’anello inguinale interno, è stato operato da me e Sandra che ha eseguito le parti meno impegnative della procedura, potendo verificare quanto appreso nella lezione del giorno prima.
Il secondo intevento è stato eseguito da me aiutata dal Dr.Luisma: una ipospadia anteriore trattata con procedura di Snodgrass.
Sono contenta di aver fatto la prima ipospadia al Saint Damien. La seconda la farà Osnel nei prossimi giorni aiutato da me.
Sto cercando di avviare alcuni esami contrastografici, rx cistografia minzionale, che attualmente non si fanno perchè solo cosi è possibile incominciare a diagnosticare e trattare le uropatie malformative.
Lunedì prossimo faremo quindi alcuni di questi esami con il materiale che ho portato dall’Italia.

 
Per quanto riguarda la vita a Villa Francesca, ho avuto modo di conoscere persone di nazionalità diverse e questo è molto stimolante. E’ facile fare amicizia e c’è un’atmosfera di gran solidarietà.

 
Ho visitato anche la baby house, che accoglie i bambini più piccoli….bambini deliziosi che vogliono carezze e abbracci…

IMG_1251 (600 x 450)

…indicibile invece la commozione così come per la messa del mattino. La predica di Padre Rick che ho sentito oggi per la prima volta e le piccole cassette di cartone fanno sentire di più la responsabiltà del lavoro di noi volontari e motivano a fare di più e meglio.”

Maria Grazia

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...