21 gennaio, serata straordinaria al Teatro alla Scala in occasione del quinto anniversario del terremoto di Haiti. Il Maestro Rudolf Buchbinder sostituirà Aldo Ciccolini, colpito da grave malore.

Ore 20, suona Buchbinder: “Al chiaro di luna” di Beethoven per i bambini di Haiti.

Sostituzione del maestro Ciccolini, impossibilitato ad esibirsi a causa di un grave malore, con un altissimo profilo per il concerto della Fondazione Francesca Rava a sostegno dei bambini di Haiti nel quinto anniversario del terremoto che ha devastato l’isola. Il celebre pianista austriaco, il maestro Buchbinder, eseguirà tre delle più celebri sonate di Beethoven: Patetica, Chiaro di luna e Appassionata.

NPH_SCALA15_buchbinder

Biglietti con donazione minima a partire da 20 euro.

Per informazioni e prenotazioni
:

Fondazione Francesca Rava – N.P.H Italia Onlus
Tel +39 02 54122917 http://www.nph-italia.org, eventi@nph-italia.org

Il concerto straordinario a favore della Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus che si terrà mercoledì 21 gennaio nel 5 anniversario del terremoto che ha devastato l’isola doveva essere il ritorno di Aldo Ciccolini alla Scala a 60 anni dal debutto, ma il Maestro è stato costretto a rinunciare a causa di un improvviso grave malore. Con grande generosità ha accettato di sostituirlo un altro grande del pianoforte, Rudolf Buchbinder, offrendo una grande serata di musica che impagina tre delle pagine pianistiche più celebri e amate di Ludwig van Beethoven: la Sonata in do minore op.13 “Pathétique”, la Sonata in do diesis minore op. 27 n°2 “Mondschein” (Sonata quasi una fantasia – “Al chiaro di luna”) e la Sonata in fa minore op. 57 “Appassionata”.
Buchbinder, che a Vienna è un’autentica istituzione, è uno degli interpreti più autorevoli delle sonate di Beethoven ed ha eseguito il ciclo completo in oltre 40 città. Le sue riflessioni sul compositore sono raccolte del volume Il mio Beethoven: vita con il Maestro.

Grazie al sostegno di Cotril e Loreto print, il ricavato sarà devoluto all’Ospedale pediatrico NPH Saint Damien di Port au Prince che assiste 80.000 bambini l’anno in questo paese quarto mondo ove NPH, l’organizzazione che la Fondazione Francesca Rava rappresenta in Italia, opera da 28 anni con 3 ospedali, 3 Case orfanotrofio, 2 centri per bambini disabili, 32 scuole di strada, progetti di ricostruzione, di formazione professionale e autosostenibilità per spezzare il circolo di povertà. Grazie anche ai media partner, in particolare a Sette – Corriere della Sera.

Nell’emergenza terremoto del 12 gennaio 2010 che distrusse l’isola provocando 230.000 morti, 300.000 feriti e un milione di sfollati, il Saint Damien fu centro di riferimento per i soccorsi internazionali, assistendo 10.000 persone in 2 settimane, fu base della Protezione civile e della Marina Militare. A distanza di 5 anni dal terremoto il Saint Damien ha quadruplicato il suo lavoro, non altrettanto sono aumentati i fondi e gli aiuti internazionali ed è rimasto l’unico pediatrico dell’isola.
Costruito su progetto tecnico italiano, arredato e attrezzato grazie al sostegno della Fondazione Francesca Rava, è dotato di 150 posti letto, 4 sale operatorie, Maternità e Neonatologia, terapia intensiva, pronto soccorso, farmacia con autoproduzione galenica e l’unico programma oncologico pediatrico nel paese, è gemellato con Ospedali italiani per la formazione professionale. Decine di medici, infermieri ed ostetriche italiani ogni anno vi si recano per affiancare lo staff haitiano nell’assistenza ai tantissimi bambini, metà dei quali sofferenti per malnutrizione.

Rudolf Buchbinder
Universalmente riconosciuto come uno dei grandi pianisti della scena internazionale, ospite regolare delle più importanti orchestre e Festival, vanta un repertorio vastissimo che include anche numerosi lavori del Novecento.

I suoi oltre 100 dischi comprendono la fondamentale incisione di tutte le opere pianistiche di Haydn, premiata con il Gran Prix du Disque, e un CD di trascrizioni per pianoforte Waltzing Strauss. Attualmente predilige le incisioni dal vivo: i due Concerti di Brahms (Royal Concertgebouw Orkest e Nikolaus Harnoncourt) e due DVD con 6 Concerti di Mozart (direttore e solista con Wiener Philharmoniker), registrati nel 2006 durante le Wiener Festwochen; nel novembre 2010 ancora i Concerti di Brahms (live, Israel Philharmonic Orchestra e Zubin Mehta) e nel maggio 2011 ancora i Concerti di Beethoven (live, direttore e solista con Wiener Philharmoniker), registrati dal vivo in CD, DVD e Blu-ray al Musikverein di Vienna. Inoltre nel 2012 ha inciso (sempre live) i Concerti di Mozart (Concentus Musicus e Nikolaus Harnoncourt). Nel luglio 2013 ha registrato il suo ultimo album, dedicato a composizioni di Schubert. Di basilare importanza la sua interpretazione del ciclo completo delle 32 Sonate di Beethoven, eseguite finora in oltre 40 città: Monaco di Baviera, Vienna, Amburgo, Zurigo, Milano, San Pietroburgo, Pechino…

Durante la stagione 2010-11 è stato “artist in residence” della Staatskapelle di Dresda con la quale nel 2011 ha eseguito e registrato l’intero ciclo delle Sonate di Beethoven alla Semperoper. Nel 2012 gli è stato assegnato l’Echo Klassik Award nella categoria “Strumentista dell’anno” e lo Choc de l’Année.Dal 2007, anno della sua fondazione, è Direttore Artistico del Grafenegg Festival che in pochi anni si è affermato come uno dei più importanti d’Europa.

Fra le sue pubblicazioni: l’autobiografia Da Capo: ritratto di un artista, con la prefazione di Joachim Kaiser, e Il mio Beethoven: vita con il Maestro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...