Arrivati in Italia 4 ragazzi haitiani, collaboratori di Padre Rick, per svolgere uno stage presso EY.

Sabato 14 giugno è giunta in Italia una delegazione di 4 ragazzi haitiani, collaboratori di Padre Rick, per svolgere uno stage formativo presso EY.

Per il quarto anno consecutivo, Fondazione EY e Fondazione Francesca Rava N.P.H Onlus hanno, infatti, dato seguito al progetto Education & Entrepreneurship Italia-Haiti,  un percorso intrapreso per la prima volta nel Natale del 2010 e nato dalle necessità di dare un segnale diverso e aprire un momento di riflessione durante i tradizionali festeggiamenti.

La collaborazione in questi 4 anni ha permesso anche di allestire strutture amministrative ad Haiti, grazie anche all’impegno dei professionisti EY che si sono recati a Port au Prince: fino ad oggi sono  tre le delegazioni di professionisti EY che si sono recati ad Haiti tra il 2011 e il 2014.

I ragazzi, durante queste settimane in Italia, stanno frequentando corsi di accounting, communication, business administration, management e IT, che saranno loro utili nel loro lavoro quotidiano in tanti dei nostri progetti in Haiti.

Julner JULIEN, 25 anni, lavora a Villa Francesca, l’hotel-scuola alberghiera solidale arredato con mobili giunti dall’Italia, che si aggiunge come attività di social business al ristorante solidale che la Fondazione Francesca Rava ha aperto lo scorso anno; Jean Alain EMILE, 31 anni, coordina il programma di distribuzione di acqua potabile negli slum di Port au Prince; Dieuner Favil, 40 anni, che lavora nelle Scuole di strada e Henry Claude ROCHER, 43 anni, che occupa una posizione di leadership perché coordina uno staff composto da insegnanti, manutentori e medici, in totale circa 660 ragazzi, che sono stati formati e che hanno poi trovato lavoro.

foto (5)

 I quattro ragazzi haitiani con Mariavittoria Rava e Cristina Pauna,  responsabile della comunicazione in EY.

foto (2)

foto (4)

foto 1

 I ragazzi insieme a Emma, volontaria della Fondazione, che ha fatto da interptrete durante le lezioni.

foto 2

DSCN7523I ragazzi con Lucrezia e Roberto, volontari della Fondazione che hanno accompagnato i ragazzi in giro per Milano