Da Haiti il tradizionale messaggio di Buon Natale di Padre Rick e dalle nostre Case NPH un divertente video di auguri “dance” dai bambini!

GUARDA IL VIDEO MESSAGGIO DI AUGURI DI PADRE RICK, MADELEINE STOWE E MARIAVITTORIA

GUARDA IL DIVERTENTE VIDEO DI AUGURI DAI BIMBI DELLE CASE N.P.H.

Accadde come ai pastorelli di Betlemme. “Marcel e Louis erano poveri come loro; riempivano secchi d’acqua nei dintorni di Port-au-Prince, attingendola da un pozzo con una pompa a mano: pochi centesimi per ogni secchio. Come i pastorelli, non sapevano che una luce danzante nel cielo avrebbe presto cambiato la loro vita per sempre.
Per i pastorelli la luce era la radiosa Cometa, che, danzando nel cielo, li avrebbe guidati alla presenza di Dio, divenuto fanciullino innocente e vulnerabile. Per Marcel e Louis, la luce sarebbe stata l’esplosione di un trasformatore di una linea elettrica, un fuoco danzante, che avrebbe diffuso per ogni dove le sue scintille, per cadere sui due innocenti e vulnerabili ragazzi.

Louis fu bruciato dalla furia del fuoco e tratto in salvo solo dagli Angeli che, con le dolci note del loro canto, lo accompagnarono in Cielo. Marcel, quando afferrò il suo cuginetto Louis per liberarlo dal filo elettrico in fiamme, non sentì “canti angelici”, ma fu afferrato egli stesso dagli artigli della morte: così quel potere, che si era preso la vita di Louis, bruciò il braccio di Marcel, fino a ridurlo carbone, come se vi fosse entrata una traiettoria di fuoco. Marcel sarebbe morto, se la scossa elettrica non si fosse esaurita; il blackout, che colpì la città, lo lasciò carbonizzato, ma vivo. Il suo Angelo Custode, esausto e sfinito, poté solo intonare un tenero lamento di dolore.

Marcel fu trasportato urgentemente nel nostro Ospedale, adagiato sulla moto di un passante ed io, proprio in quel momento, mi trovavo all’ingresso. Rimasi inebetito dalla vista di Marcel e dalla sua storia: le sue condizioni erano critiche. Otto settimane di cure, dieci interventi per ripulire le ferite interne e da ultimo l’amputazione del braccio, proprio quello che avrebbe voluto aiutare Louis! Tutto questo prima che Marcel potesse lasciare l’Ospedale e iniziare una nuova vita!

jean renaldLa storia di Natale è la storia di quel Potere che dà la vita, la preserva e la porta alla sua pienezza. Questo è il Potere di Dio, che si svela attraverso l’umiltà, la generosità, la vulnerabilità e il sacrificio.
La nostra storia di Natale mette a confronto il Potere di Dio con un altro potere: “Allora Erode, quando vide che era stato ingannato dai Re Magi, divenne furioso oltre ogni dire e fece cercare e uccidere tutti i maschi nati in quel periodo a Betlemme e negli altri Dipartimenti” (Matteo 2:16). Questo è un potere demoniaco, che nasce da un’anima tenebrosa. S’insinua nella nostra anima, quando noi inganniamo noi stessi, fino a pensare che non moriremo mai, che siamo il centro dell’Universo. Allora, da questa superbia iniziano a susseguirsi bugie, gelosie, voglia sfrenata di danaro e potere. Il potere diventa aggressivo e fine a se stesso, forza di distruzione.
Dall’altra parte la nascita di Gesù proclama solennemente queste due verità: io sicuramente morirò ma risusciterò! Io non sono il centro del mondo. Noi tutti assieme siamo il centro del mondo, solo se ci affidiamo a Dio. Allora umiltà, generosità, vulnerabilità e sacrificio ci renderanno spiritualmente liberi e ci colmeranno del Potere di Dio.
Il potere che ha ucciso Louis e mutilato Marcel mostra quello che accade quando il potere si identifica con noi e in noi, anziché uscire da noi per condividere i suoi valori positivi: questo è un potere creato dalle sole forze umane, potere negligente, noncurante degli altri. Non dobbiamo mai dimenticare che, quando rendiamo noi stessi “principio e fine” del potere, la sola cosa che può salvarci è la perdita di questo potere!
Cristo è nato, Marcel è tornato a vivere e la Gloria, che nasce da queste due Meraviglie, è l’Amore, il cui Potere è umile, generoso, vulnerabile e propiziatorio.
Quale nostro dono a Dio e a tutta la famiglia umana, perché non scegliere questa via, quella cioè di esercitare il potere vero dei nostri beni, dei nostri talenti, della nostra vita?

Grazie davvero per aver contribuito a salvare Marcel e tanti altri Fratelli e Sorelle della grande Famiglia di N.P.H.”

Buon Natale!

Padre Rick Frechette

IMG_3741IMG_3639gennaio 267