Passaggio di testimone al St Damien: anche Cecilia e Martina, ostetriche neolaureate, hanno iniziato la loro avventura haitiana di affiancamento allo staff locale dell’ospedale.

Cecilia e Martina sono due giovani ostetriche brianzole, neolaureate presso l’Ospedale san Gerardo di Monza, giunte ad Haiti i primi giorni di ottobre per proseguire il lavoro di affiancamento allo staff ostetrico del reparto di maternità dell’Ospedale Saint Damien, nel segno della continuità al programma iniziato nel gennaio scorso da Anna e Irene e portato avanti da Sabina, la giovane pavese giunta nel mese di giugno e che a fine ottobre rientrerà in Italia.
Le due ragazze da Haiti ci hanno mandato le loro prime impressioni:
Questi primi giorni stanno andando molto bene, pian piano stiamo familiarizzando con i ritmi dell’ospedale, con il creolo, e con la vita a Villa Francesca (l’hotel-scuola solidale dove alloggiano i volontari e i visitatori del Saint Damien).
Durante la  prima settimana abbiamo lavorato al mattino in ambulatorio insieme all’Ostetrica Michouta, che in particolare segue le donne sieropositive, donne e madri spesso molto giovani e emarginate. Ci ha molto colpito vedere che, oltre all’assistenza prettamente clinica volta alla  somministrazione della terapia e all’assistenza alla gravidanza, ci sia la presa in carico della donna anche dal punto di vosta emozionale, psicologico e sociale…. Ci si occupa del counseling di coppia e dell’educazione all’affettività.
IMG_1253
IMG_1248
Nei pomeriggio siamo state in Triage dove abbiamo collaborato con ostetriche e medici e, piano piano, ci stiamo integrando con l’equipe. Il Triage ci ha permesso un primo contatto con le donne haitiane…ci ha proprio colpito il loro vissuto, le storie che hanno alle spalle. Nonostante le situazioni difficile che affrontano ogni giorno ci hanno mostrato tutta la loro forza e la loro voglia di vivere e dare la Vita. 
Questi dieci giorni però non sono stati di solo lavoro…abbiamo vissuto due week end davvero intensi!
La prima domenica siamo state a Kenscoff con Sabina, una giornata di giochi e sorrisi assieme ai bambini dell’orfanotrofio. Che bella accoglienza  che abbiamo ricevuto….non vediamo l’ora di poterci tornare.
Questo Sabato sera abbiamo organizzato con Roseline, i ragazzi NPH e gli altri volontari una bellissima serata danzante in un locale tipico di Petionville; è stato molto piacevole scoprire anche questo lato di Haiti…speriamo di migliorare anche nella danza con una maestra come Roseline!

Domenica invece siamo state invitate da Fenel e Sonia al battesimo di Shabina, la piccola haitiana a cui Sabina ha fatto da madrina. Però delle emozioni di questo giorno ti scriverà Sabina, chi meglio di lei?!

Cecilia e Martina

Nel frattempo l’affiancamento di Sabina allo staff haitiano continua:

Sono arrivata ad Haiti nel mese di Giugno ed ho iniziato a pieno ritmo la mia attività di volontariato presso la Maternità  dell’Ospedale St. Damien. Nello stesso mese grazie alla Fondazione Francesca Rava sono arrivati in ospedale anche due cardiotocografi.

Nel primo periodo ho lavorato a stretto contatto con Miss Bijou, la Capo Ostetrica della Maternità e insieme abbiamo ideato un progetto di formazione riguardante la cardiotocografia per garantire la formazione continua alle ostetriche e alle ausiliare ostetriche.

Il progetto consta di una parte teorica, ossia di un documento integrale sulla tecnica scientifica, quale è la cardiotocografia e di una parte pratica, volta all’analisi di casi clinici e di un test di valutazione finale che permetterà di valutare le conoscenze acquisite da parte dello staff. L’organizzazione del progetto è stata ideata in maniera tale da considerare soprattutto le difficoltà di trasporti che caratterizzano la quotidianità di Haiti e per garantire la partecipazione da parte di tutto lo staff, ossia di 20 operatori, di cui 16 ostetriche e 4 ausiliare ostetriche, abbiamo pensato a diverse giornate di formazione.

Il 17 settembre si è tenuta la prima giornata. La formazione è proseguita sino al 10 Ottobre 2013.

È stato complesso pianificare tutto questo, soprattutto, avendo a disposizione poco tempo ma l’impegno e l’essere costanti ci ha permesso di raggiungere un grande obiettivo tanto che, al termine della prima giornata di formazione, Miss Bijou mi ha ringraziato, sussurrandomi ad un orecchio: “Fino ad ora, era solo un sogno…adesso è realtà! Ce l’abbiamo fatta!”

Lavorare con Miss Bijou, ogni giorno, ogni ora, durante ogni piccola pausa lavorativa, è stato un onore e un piacere. Sono felice di essere qua. Sono felice di aver dato e di continuare a dare il più possibile qui ad Haiti, a loro, persone speciali e ormai persone che sono entrate a far parte della mia vita. Grazie Haiti!

Sabina

AIUTACI! DONA CON 20 EURO UN’ECOGRAFIA PRENATALE

IMG_0598

Immagine2

Immagine3

IMG_0612

La sinergia tra Italia e Haiti continua: dal 22 ottobre al 19 novembre saranno a Milano, Fabienne e Djuna, due ostetriche dell’Ospedale St Damien giunte  in Italia per svolgere uno stage formativo all’Ospedale dei bambini Vittore Buzzi.

???????????????????????????????

Fabienne con Anna e Irene, le due ostetriche italiane che hanno affiancato per 6 mesi lo staff haitiano.