L’inizio della stagione delle piogge devasta di nuovo Haiti

L’acqua in questi giorni ha raggiunto livelli altissimi, fermandosi a pochi metri anche dai nostri cancelli.

Molti mezzi di trasporto sono stati rovinati dall’acqua e dal fango (anche uno dei nostri camion di St.Luke impiegato durante un viaggio di emergenza si è trovato risucchiato dall’acqua), molte case e molti orti si sono allagati e molte mucche sono morte annegate. 

Grazie a Dio per ora non si sono registrate vittime. 

 All’Ospedale St Damien l’acqua è salita solo per pochi centimetri, fermandosi fortunatamente appena sopra la rampa d’entrata; se l’ospedale si fosse allagato si sarebbe scatenato il caos perché l’acqua avrebbe riempito il cortile dell’ospedale e il seminterrato, inondando anche i nostri generatori. 

 Tutti i nostri centri in Tabarre sono ancora allagati e infangati, ma in linea di massima sono OK.  Non abbiamo avuto grossi danni ad eccezione di quel camion.

 Fortunatamente all’ospedale Saint Damien siamo molto ben attrezzati, con sacchi di sabbia che servono a rallentare il flusso dell’acqua nel caso in cui il livello dovesse salire, e due pompe per aspirare e rigettare fuori l’acqua.

 Ringraziamo Dio che non ci sono state terribili fatalità, siamo stati fortunati ad aver perso solo un camion; preghiamo per le persone che hanno subito delle perdite più rilevanti e che cercheremo di aiutare per come ci è possibile, visto le condizioni di austerità che stiamo affrontando in questo periodo.”

Padre Rick Frechette

 
flood1 by Giles Ashford

Photo Giles Ashford

flood2 by Giles Ashford

Photo Giles Ashford

flood3 by Giles Ashford

Photo Giles Ashford

flood4 by Giles Ashford

Photo Giles Ashford