Lo sport in Haiti come strumento di pace e di educazione: prosegue l’impegno del CSI al fianco della Fondazione Francesca Rava, formati 40 educatori, la visita del campione Andrea Zorzi.

Lo sport ha una valenza educativa universale, ma nei paesi in via di sviluppo e in particolare in Haiti, assume una forza ancora più grande.

Il CSI, che di questo valore è da sempre promotore, è giunto in Haiti con la Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus per un programma di formazione sportiva e non solo, avviato nel 2010, quando educatori del CSI sono giunti sull’isola per allenare 14 bambini della Casa orfanotrofio NPH di Kenscoff, partecipanti all’edizione del 2010 della Danone Nations Cup; nell’estate 2012 grazie a 12 ragazzi-educatori di società sportive italiane, CSI ha organizzato attività di animazione per gli 800 bambini ospitati nelle Case orfanotrofio NPH. Nel marzo 2013 il CSI ha permesso la formazione di 40 educatori haitiani, con lo scopo di rendere sempre più sistematica la presenza dello sport nelle Case e nelle Scuole di strada NPH.

A quest’ultima missione del marzo scorso ha preso parte anche il campione della Nazionale Italiana di pallavolo Andrea Zorzi, che si è in particolare adoperato per seguire la preparazione atletica degli educatori, accompagnato dal presidente del CSI Massimo Achini, il quale ha più volte partecipato alle missioni sul campo.

IMG_3245 (400 x 267)

IMG_3229 (400 x 267)

IMG_3264 (400 x 267)

  IMG_3377 (267 x 400)  IMG_3339 (400 x 267)

IMG_3367 (400 x 267)

Il progetto CSI per Haiti prevede per il futuro, oltre al consolidamento della formazione dei 40 ragazzi haitiani, la  realizzazione di un piccolo impianto sportivo in un’area particolarmente degradata e bisognosa della capitale Port au Prince.

IMG_3434 (400 x 267)

IMG_3286 (400 x 267)

IMG_3288 (400 x 267)

IMG_3297 (400 x 267)

Per vedere la photogallery del CSi ad Haiti clicca qui.

Le testimonianze da Haiti anche su www.csi-net.it