Dopo Isaac l’uragano Sandy su Haiti

I bambini accolti nei nostri progetti stanno bene, ma le piogge e i forti venti portano ancora grandi disagi, danni e vittime nel paese.
Padre Rick con il suo team in soccorso alla popolazione: “Abbiamo inviato alle tendopoli 4000 Kg di pasta insieme a dei vestiti asciutti . Stiamo tutti bene e stiamo cercando di dare il nostro aiuto”.

Foto Jean Marc

La situazione ad Haiti è dappertutto uguale. I fiumi stanno straripando ovunque. La tempesta ha causato 10 morti anche se il numero ufficiale ancora non è stato comunicato. Nella zona sud di Haiti durante la tempesta una  barca si è capovolta. Non sappiamo se qualcuno è morto. Secondo le persone del posto con le quali ho parlato, la costa più a sud ha subito danni molto pesanti. Il Ministro dell’Educazione ha emesso un avviso di chiusura per tutte le scuole sino a quando non saranno date nuove  istruzioni.
Una delle tendopoli più vicine (da dove arrivano molti dei bambini che vengono nella nostra scuola Fwal a Tabarre) ha subito gravi danni. Loro si trovano accanto al ponte, sulla strada tra Croix Des Bouquets e Croix Des Mission e l’acqua è straripata, causando una pesantissima inondazione.
Tutto il paese teme che il livello di colera possa crescere ancora. Molti degli impiegati dell’ospedale Saint Damien non sono riusciti ad arrivare al lavoro a causa dei quartieri allagati e perché le strade per giungere a Tabarre sono inondate.
Peggy Parker
Communication Officer

Foto Jean Marc

Foto CNN

St. Helene:
Siamo ancora sotto una pioggia battente qui a St. Helene. Per tutta la notte e il giorno la forte pioggia, unita al vento, ha continuato a caderci addosso. Il vento batte molto forte e  Kay Retreat sicuramente è stata colpita. Anche loro stanno avendo i loro problemi laggiù (come sempre!).
A Kay Christine nessuno dello staff esterno è riuscito a venire a causa del tempo e perciò siamo stati molto impegnati tutto il giorno. Non ho neanche avuto la possibilità di uscire e vedere i bambini di St Helene. Sorella Bonite è stata qui  tutto il giorno e nonostante le piogge torrenziali ha controllato che tutto fosse ok; ha anche aiutato a preparare il pranzo in cucina perché anche loro avevano problemi di disponibilità di staff.
Speriamo che le cose cambino presto anche se per ora i segni di cambiamento sono stati pochi, i venti si stanno infatti rafforzando ancora e stanno scuotendo gli alberi che sembrano muoversi come dei boxer  in fase di riscaldamento per un combattimento
Gena Heraty
Special Needs Programs

Foto Jean Marc

Fr. Wasson Angels of Light
Ieri sono iniziate le piogge e i venti ma per ora la situazione è ok. Ieri sera e ieri notte è stato molto peggio. Continuava a piovere e piovere e i venti erano davvero molto forti.
A St.Anne e St. Louis è tutto ok … beh, diciamo che non abbiamo avuto gravi danni.
Questa mattina nessuno è andato a scuola (e da fuori nessuno è riuscito a venire).
Anche la maggior parte  dei nostri impiegati  non è venuto…era impossibile farlo. Ho sentito da due dei nostri collaboratori che le loro case erano state distrutte a causa della forte pioggia e della fanghiglia; le persone che sono riuscite a venire le abbiamo rimandate a casa per la loro sicurezza.
Gli assistenti dei bambini si trovano nelle due case: il Foyer St. Louis e la Baby House sono tutti insieme in due case… spero che domani sarà un giorno migliore perché  molti di loro se ne devono andare a casa per il we e devono arrivare gli asssitenti del fine settimana.
A St. Anne e St. Louis le case container e le stanze sono rimaste asciutte e tutti hanno dormito fino a tardi questa mattina.
Anche ora sembra si stia schiarendo ma poi la pioggia ricomincia. Ora sono circa le 5 del pomeriggio e il buio sta scendendo, ci sono molte nuvole…non mi sorprenderebbe se ricominciasse a piovere tutta la notte.
Joanne Schipper
Program Consultant FWAL