I 15 bambini haitiani domenica 7 ottobre a San Siro in campo con i giocatori di Milan-Inter

Il 7 ottobre 2012 il derby Milan-Inter in via eccezionale ha visto in campo prima del calcio d’inizio, i 15 bambini haitiani orfani del terremoto, provenienti dalle Case della Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus, giunti in Italia come ambasciatori delle migliaia di loro “fratellini” di Haiti e per una navigazione terapeutica su Nave Italia ospiti della Marina Militare.

I bambini, sbarcati a La Spezia dopo una navigazione terapeutica da Civitavecchia su Nave Italia ospiti della Marina Militare, a Milano come a Roma, Firenze, Bologna stanno incontrando padrini e donatori che li hanno adottati a distanza e durante la loro permanenza in Italia stanno lanciando un appello per i loro “fratellini” di Haiti, che il mondo sta dimenticando, ma dove l’emergenza per fame e malattie è ancora quotidiana.

Fondazione Mediolanum Onlus e Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus lanciano infatti un appello urgente, “Un respiro per Haiti” a favore dell’ospedale pediatrico NPH Saint Damien, in emergenza per la necessità di assicurare ossigeno medicale alle migliaia di piccoli pazienti che lo affollano in terapia intensiva, nelle 4 sale operatorie e pronto soccorso.

Dal 1° al 20 ottobre 2012, tramite il numero solidale 45593, si potranno donare

1 euro per ogni SMS inviato da cellulari personali TIM, Vodafone, Wind, 3,

PosteMobile, CoopVoce e Noverca;

2 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Fastweb e TWT.

L’ingresso dei bambini in campo è possibile grazie a Lega Calcio, AC Milan e Fondazione Milan e realizzato in collaborazione con FC Internazionale, che ha donato i kit nerazzurri per i bambini.

Il viaggio dei bambini in Italia è stato possibile grazie al prezioso sostegno di Q8, con il contributo di Fondazione Cariplo. Partner tecnico, Generali Assicurazioni. Si ringrazia per la generosa ospitalità a Milano l’Associazione iBVA e Liz Residence, con generoso contributo di Manuela Maccia e colleghe BNL, per l’ospitalità a Roma.