Una parentesi romana per i 15 bambini haitiani giunti in Italia per una navigazione riabilitativa e terapeutica su Nave Italia

Venerdì pomeriggio sono arrivati a Roma i 15 bambini haitiani giunti in Italia per partecipare al progetto di Nave Italia.

I bambini sono stati accolti dai volontari della Fondazione che emozionati li hanno accompagnati a cena fuori e poi a nanna: la stanchezza e l’emozione per ciò che li avrebbe aspettati l’indomani era davvero tanta!

Sabato è stata una giornata dedicata alla visita di Roma: dal Colosseo alla Fontana di Trevi, dai Fori Imperiali a Villa Borghese (dove una madrina ha gentilmente offerto ai bambini una buonissima merenda!) i 15 piccoli “esploratori” haitiani in giro per l’Italia hanno visitato in bus la Capitale; domenica invece hanno sfidato la pioggia, giocando tutta la mattina nella spiaggia di Fregene, dentro e fuori dall’acqua.

Alexandra con i suoi padrini

Dopo un giro di shopping per grandi magazzini hanno poi cenato a Rossopomodoro e alcuni di loro hanno avuto la grande fortuna di incontrare nuovamente i loro padrini. Come sempre è una grande emozione per i bimbi incontrare le loro madrine e padrini al punto da intimidirsi molto una volta che ce li hanno finalmente vicini.

Francesca, Stacy, Lovemy, Laura e Francesco

Francesca Caldaroni e Lovemy

M.Cristina Calzavara, volontaria della Fondazione con sua figlia Lavinia e i bambini giunti a Roma

Grazie al grande affetto dimostrato dai padrini, all’emozione e l’allegria dei bambini è stata una splendida serata di condivisione!

Il viaggio dei bambini in Italia è stato possibile grazie al prezioso sostegno di Q8, con il contributo di Fondazione Cariplo. Partner tecnico, Generali Assicurazioni. Si ringrazia per la generosa ospitalità a Milano l’Associazione iBVA e Liz Residence, con generoso contributo di Manuela Maccia e colleghe BNL, per l’ospitalità a Roma.