Da Haiti all’Emilia un ponte di solidarietà e aiuto concreto. Inaugurate oggi a soli 4 mesi dal terremoto, le Casette per il centro per bambini disabili sostenuto dalla Fondazione Francesca Rava a Stuffione di Ravarino

Alla presenza dei 30 bambini del Centro con le loro famiglie, di Autorità e donatori, il parroco, sono state inaugurate oggi a Stuffione di Ravarino (MO) la “Casa dei bimbi” e la “Casa del portico” del Centro per bambini con disabilità fisiche, mentali e multiple La Lucciola, le cui strutture erano state gravemente danneggiate dalle scosse del maggio 2012 e della cui realizzazione la Fondazione Francesca Rava si era assunta l’impegno. Le 2 casette collegate da una tettoia e parte di un complesso di 3, di circa 100 mq ciascuna e in legno, come promesso ai bambini e ai donatori sono state completate in brevissimo tempo, per permettere ai bambini di lasciare le tende nelle quali dopo il sisma si erano svolte le attività terapeutiche e didattiche.

ospiti e relatori nel giardino del Centro, davanti alla villa resa inagibile dalle scosse che per 15 anni aveva ospitato le attività

La casa dei bimbi, che ospita la sala da pranzo e la cucina e la casa del portico con una veranda e stanze per i laboratori didattici tra cui quello della lana

I bambini del Centro sono stati protagonisti della cerimonia, semplice ma molto intensa, svoltasi nella campagna modenese. I bambini hanno intonato il coro del Nabucco “Va’ pensiero” e due di loro hanno tagliato il nastro tra gli applausi delle circa 150 persone presenti.

le tende allestite davanti alle casette per accogliere i bambini e gli ospiti

la veranda della casa del portico

la sala da pranzo della casa dei bimbi

Senza il nostro intervento tempestivo e la “squadra” dei donatori che hanno voluto sostenere il nostro impegno, il lavoro di 15 anni e la terapia stessa di 30 bambini sarebbe stata compromessa. Siamo felici di aver contribuito a questo importante risultato che unisce idealmente l’Emilia ed Haiti, dove lavoriamo da 25 anni e ancor più intensamente dopo il terremoto del 2010, tracciando un bellissimo ponte di amore e di solidarietà tra i due paesi” ha dichiarato Maria Chiara Roti, emiliana, vicepresidente della Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus che ha seguito sin dall’inizio il progetto e ha voluto essere presente, a solo una settimana dalla nascita prevista del suo secondo bambino.

La dottoressa Lamacchia davanti alla villa dove si svolgevano le attivita’ del Centro prima del terremoto, con Johnny, che ora da adulto, collabora come volontario

Non possiamo cancellare il dolore di questi bambini, ma possiamo aiutarli a sopportarlo, tirando fuori le loro qualità e potenzialità perchè possano essere individui responsabili di se stessi e possibilmente sentirsi, come ha detto una volta uno di loro, anche un pò felici” ha raccontato la dr.ssa Emma Lamacchia, psichiatra, responsabile insieme allo psicologo dr Bencivenni, di questo centro d’eccellenza che inserisce le attività terapeutiche riabilitative nel contesto della natura, del lavoro quotidiano manuale e di gruppo.

Alla realizzazione di questo importante obiettivo hanno contribuito la Marina Militare e la Federazione Italiana Pallacanestro con l’organizzazione dell’evento Basket on board a favore della Fondazione Francesca Rava a Taranto sulla Portaerei Cavour lo scorso luglio,  Alpitour World e la compagnia aerea Neos con il coinvolgimento di dipendenti e clienti, Andrea Bocelli Foundation, Sparco e la Scuderia Vodafone McLaren Mercedes con l’asta benefica di due tute dei piloti F1 Hamilton e Button.

Maria Chiara Roti con il dr Bencivenni (a sin), l’Ammiraglio Binelli Mantelli, Dino Meneghin, Alessio Castagno (seduti)

Maria Chiara Roti con l’Ammiraglio Binelli Mantelli e Dino Meneghin all’apposizione della targa di ringraziamento nella Casa del portico

Tra gli ospiti speciali l’Ammiraglio Binelli Mantelli, Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Italiana, Dino Meneghin, Presidente della FIP, Alessio Castagno dir. Relazioni Pubbliche Alpitour, Alessandra Morelli volontaria dell’Andrea Bocelli Foundation, l’Assessore Vaccari alla Protezione Civile e l’Assessore al bilancio Valentini della Provincia di Modena, i Sindaci di Bomporto e di Monzuno.  “Questa è una piccola goccia nel mare della ricostruzione ma ha un grande significato di speranza per il futuro, che poggia sostanzialmente sulla solidarietà, che è una costante dei marinai e degli sportivi, e sull’investimento sui bambini, sui ragazzi e le loro potenzialità” ha dichiarato l’Ammiraglio Binelli Mantelli.

Alessio Castagno (Alpitour) nella cucina della casa dei bimbi

Dino Meneghin con alcuni dei bambini del Centro

Va’ pensiero

batti 5 dopo il taglio del nastro

Per continuare a sostenere il lavoro della Fondazione Francesca Rava, dal 1 al 20 ottobre è attivo il numero solidale 45593 a favore dell’Ospedale pediatrico NPH Saint Damien in Haiti dove c’è emergenza ossigeno. Dona 1 euro mandando da cellulare personale un sms al 45593 o 2 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa. In collaborazione con Fondazione Mediolanum Onlus.