La visita di Padre Rick agli amici di Danone

Durante la sua permanenza in Italia Padre Rick, i suoi ragazzi da Haiti e i volontari della Fondazione Rava  hanno fatto visita alla sede di Danone per incontrare tutti i dipendenti  che hanno fortemente voluto e portato avanti il progetto sociale “Danone per Haiti”.

Numerose sono state le domande poste dai ragazzi del gruppo di lavoro originario che nel 2009 propose il progetto a favore della Fondazione Rava contro la malnutrizione in Haiti, iniziativa ripresa quest’anno all’indomani dell’emergenza legata al terremoto che ha portato nel 2010 a focalizzare l’impegno di Danone sul sostegno di programmi di distribuzione alimentare di N.P.H. sull’isola.

Padre Rick ha sottolineato ancora una volta l’importanza di quella catena di solidarietà costituita dai governi stranieri, dalle aziende e dalle singole persone, gli unici soggetti che nel medio e lungo termine possono sostenere la rinascita di Haiti che dovrà necessariamente partire dalla costruzione di infrastrutture, “per aiutare la popolazione ad aiutarsi da sola”.

Padre Rick ha ribadito l’importanza del sostegno di Danone ai programmi di distribuzione alimentare, portato avanti per tutto il 2010.
Padre Rick si è poi soffermato sulle attività dell’ospedale N.P.H. Saint Damien e in particolare sul protocollo contro la malnutrizione infantile che Danone sosterrà durante tutto il 2011: l’obiettivo è quello di restituire il benessere e un accettabile stato di salute ai bambini malnutriti garantendo loro un corretto percorso di crescita e sviluppo.


Questo breve ma emozionante incontro  ha restituito una straordinaria immagine di Padre Rick: uomo dotato non solo di grande carisma ma anche di rara ironia e umanità, che è riuscito a trasmettere a tutti i dipendenti Danone il suo amore per il popolo haitiano motivandoli una volta di più a portare avanti il loro impegno al fianco della Fondazione Francesca Rava.