Notizie dall’Ospedale pediatrico N.P.H. Saint Damien

16 gennaio – ore 20:00

In questi giorni le persone accolte nella struttura sono centinaia e cresconodi giorno in giorno, portati anche da camion delle Nazioni Unite. Emergenza nell’emergenza, scarseggiano i medicinali e l’acqua è finita.

L’ospedale ha subito danni per il terremoto che non hanno però compromesso la sua funzionalità, in particolare sono impegnate ora giorno e notte la radiologia, le sale operatorie, l’ecografo.  

L’ospedale N.P.H. è una struttura d’eccellenza. Inaugurata nel dicembre 2006 e realizzata a tempo di record – in soli tre anni – a Tabarre – Chateaublond nella periferia della capitale di Haiti Port au Prince, a circa 15 minuti dall’aeroporto è stata progettata dall’Ing. Alessandro Cecchinato con criteri da primo mondo. E’ infatti dotato di

  • day-hospital
  • pronto soccorso
  • due sale operatorie e un ambulatorio chirurgico
  • cancer centre
  • terapia intensiva per il recupero dei bambini malnutriti
  • degenza, dove sono curate malnutrizione, polmoniti, malattie gastrointestinali, infezioni, con 130 posti letto
  • day surgery
  • clinica dentale
  • public health building per i programmi di vaccinazione alla popolazione, il follow up dei pazienti con HIV, attività di education e per diffondere l’uso di acqua potabile;
  • un laboratorio di analisi cliniche
  • radiologia con digital x-ray e telemedicina, diagnostica con ecografia ed elettroencefalografo

La direzione sanitaria è affidata a Padre Richard Frechette, sacerdote e medico chirurgo in prima linea, direttore N.P.H. Haiti e al dott. Roberto Dall’Amico, Primario pediatra dell’Ospedale di Pordenone, impegnato a salvare vite nella sala operatoria dell’ospedale haitiano insieme ad altri 6 medici italiani, come lui volontari della Fondazione.

Prima del terremoto il suo staff contava su 260 persone, medici, infermieri, farmacisti, tecnici di laboratorio e radiologia, cuochi, tutti haitiani, tra i quali ex – pequenos provenienti dall’orfanotrofio N.P.H., ora molti dei quali ora non in servizio perché alla ricerca dei propri parenti.  Assiste 25.000 bambini l’anno, ma è progettato per curarne a regime 40.000.

Nel 2006, volontari italiani hanno montato le attrezzature tecniche giunte con 11 container dall’Italia, che ne ha interamente finanziato l’acquisto grazie al contributo di numerose aziende e tanti privati.

La Fondazione ha avviato collaborazioni in Italia con numerose strutture ospedaliere per la formazione del personale dell’ospedale, perchè possa raggiungere una preparazione da primo mondo, e la cura dei casi più gravi, con invio dall’ospedale N.P.H. di piccoli pazienti che necessitano di interventi chirurgici o trattamenti particolarmente delicati: la Clinica Mangiagalli e il Buzzi di Milano e il Del Ponte di Varese, la clinica Villa del Sole di Salerno, l’Ospedale G.B. Rossi di Verona, gli Ospedali di Padova e Pordenone.

L'Onu ha portato 100 bambini all'Ospedale Saint Damien

L’ospedale N.P.H. Saint Damien è in questo momento l’unica struttura sanitaria in Haiti pienamente operativa e pronta per affrontare questa tragica emergenza, pertanto è particolarmente importante far convergere gli aiuti a N.P.H., presente nell’isola da 20 anni con progetti concreti (orfanotrofio con 600 bambini, scuole di strada per 5000 bambini, centro per 400 bambini disabili, programmi di distribuzione alimentare, il nuovo progetto Francisville – città dei mestieri) che salvano migliaia di bambini.

Guarda le nuove foto dall’ospedale N.P.H.

Dona subito

Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus
Viale Caldara 43, 20122 Milano, Tel 0254122917,
info@nphitalia.org  www.nphitalia.org

 c/c postale 17775230

C/C bancario 760000, Banca Mediolanum Milano 3 Basiglio IT 39 G 03062 34210 000000760000
intestato a Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus

E’ possibile donare anche con carta di credito online su www.nphitalia.org o per telefono:  0254122917

L’OSPEDALE PEDIATRICO N.P.H. SAINT DAMIEN, BASE DEGLI AIUTI ITALIANI IN HAITI, UNICA STRUTTURA SANITARIA IN GRADO DI RISPONDERE ALL’EMERGENZA TERREMOTO

L’ospedale presso il quale faranno campo base gli uomini della protezione civile che giungeranno stasera ad Haiti è la più grande struttura medica pediatrica dei Caraibi, l’ospedale N.P.H Saint Damien, realizzato grazie al determinante contributo della Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus e al lavoro di consulenti italiani volontari.